ContactWave 2012

edizione 2012

WORKSHOP INTENSIVI DI

DANZA AFRO – PERCUSSIONI – DANZA CONTACT IMPROVISATION

 

Oltre cento appuntamenti, dal 12 al 15 luglio ad Arezzo, per la 26° edizione di Arezzo Wave Love Festival. Una valanga di musica, ma anche teatro, letteratura, fumetti, danza, arte e nuove arti, elettronica, spazio bambini, una nuova sezione dedicata alla spiritualità e un concerto a sorpresa domenica mattina all’alba.

SpazioSeme inaugura la nuova sezione Contact Wave di Arezzo Wave Love Festival

Contact Wave è la nuova sezione di Cult Wave, dedicata a diverse forme di espressione artistica, in un’ottica d’incontro e scambio artistico e culturale attraverso professionisti di fama internazionale.

Cult Wave infatti racchiude tutto quello che non è (solo) musica: teatro, danza, letteratura, comics, cinema e arte contemporanea. E’ il “palco” che più di tutti s’integra con il tessuto urbano e si mescola alla città e ai suoi abitanti.

SPAZIOSEME, con Contact Wave, partecipa ad Arezzo Wave 2012 con l’intenzione di caratterizzare culturalmente il festival attraverso la realizzazione di laboratori intensivi sulla danza e sul ritmo, inserendosi proprio nella sezione che naturalmente può ospitarla, quella dedicata alle diverse forme di espressione artistica, Cult Wave.

Contact Wave sarà un crocevia di incontri e scambi interessanti fra arti che hanno origini diverse sia nel tempo che nello spazio, ma che riescono a trovare un forte filo conduttore. Questo processo verrà mostrato e dimostrato in occasione della performance finale, nella quale chi avrà partecipato ai diversi laboratori si ritroverà a creare un’unica commistione di suoni, danze e movimenti, in armonia le une con gli altri.

IL PROGETTO

Contact Wave la sezione che ospita tre laboratori intensivi di 15 ore ciascuno performance finale unica di 15 minuti (sabato 14 luglio all’interno del programma dello Psycho Stage)un’esibizione nelle strade del centro storico di Arezzo (domenica 15 luglio dalle ore 17.00).

 

Si ringrazia della collaborazione: Movimento Cultural Afro Brasileiro – Afrossà EUROPA ; Scuola di Ricerca d’Arte “Radar”; Governo de Bahia – Segreteria de Cultura; Centro de Cultuas Populares e Identitarias (Bahia): “Afroeira” Accademia do Ritmo; Festival Internazionale di Contact Improv. – ItalyContactFest.com;

 

I workshop:

Danza Afrobrasiliana “Afrossà” con Carlos Uhjama (Brasile) e Sara Parisi (italia); Percussioni con Patinho Axé (Brasile) e Paolo Caruso (Italia); Danza Contact Improvisation con Bruno Caverna (Brasile) e Leonardo Lambruschini

–  PERCUSSIONI con Patinho Axé e Paolo Caruso

Ha come obiettivo quello di presentare e trasmettere ai partecipanti i ritmi e gli stili musicali che compongono la cultura afro brasiliana, come i ritmi tradizionali del candomblè, le variabili del samba il del samba reggae.

*IMPORTANTE:
– tutti i partecipanti dovranno portare il proprio materiale per il workshop (strumenti, bacchette, cintura e accessori); Gli strumenti potranno essere lasciati in custodia nella struttura dello SPAZIOSEME durante il poeriodo del workshop, se ben etichettati con nome, indirizzo e contatto del proprietario; non sarà responsabilità di SpaziSeme per strumenti che non saranno riconoscibili o custoditi in altro locale; questo workshop è diretto a percussionisti di livello intermedio e avanzato;

Patinho Axé (Brasile)

Clemerson Figueiredo Correia, anche conosciuto nel mondo della musica come Patinho Axé, è nato il 10/01/1979 a Salvador de Bahia, Brasile.

La sua carriera è marcata dalla partecipazione attiva nel Blocco Afro Ilè Aiye, dove ha preso avvio la sua carriera musicale. “Mestre” di percussioni, la sua familiarità com i ritmi brasiliani e mondiali lo ha favorito nell’incontro com musicisti di fama internazionale come Gilberto Gil, Caetano Veloso, Dorival Caymmy e Carlinhos Brown, così come il senegalese Doudou N’ Diaye Rose o Bjork, o personalità come l’ex Presidente del Brasile Luis Inacio Lula da Silva.

Riconosciuto oggi dal mondo della musica, è spesso chiamato a partecipare ad attività particolari a fianco di artisti rinomati.

Ha partecipato alla registrazione del CD “25 anni del Blocco Afro Ilè Aiye” e ha all’attivo varie collaborazioni con artisti del calibro di Bjork o Arto Lindsay. Ha contribuito alle colonne sonore di numerosi film americani e giapponesi.

Nel 2005 ha fondato a Marsiglia la scuola Tamburi della Libertà, attraverso la quale diffonde la cultura popolare afro brasiliana,  in particolare com il progetto Tamburi del Mondo,

http://www.tambores.fr/patinho.htm

 

Paolo Caruso (Italia)

Inizia a studiare da autodidatta ritmi e strumenti a percussione dell’area Afro-Cubana e Brasiliana. Frequenta i corsi specializzati della Drummer’s Collective di New York, studiando con insegnanti quali Frankie Malabe (Peter Erskine group) e Cyro Baptista (David Byrne, Paul Simon). Entra a far parte della band del cantautore Luca Carboni, con il quale effettua diverse tournée in Italia e all’estero.

Partecipa alla realizzazione delle musiche sullo spot “I giovani e le discoteche” trasmesso su Videomusic e Raitre. Partecipa al “Festival del Ritmo e delle Percussioni” esibendosi insieme ai batteristi Daniele Tedeschi (Vasco Rossi) e Walter Calloni (Lucio Battisti, PFM). Con il gruppo “Canto e Discanto” risulta tra i vincitori del Premio Recanati delle Nuove Tendenze delle Musica d’autore nel 1994, trasmesso su Rai Due. Si esibisce e collabora con: il cantante Willy DeVille, il gruppo inglese Urban Cookies Collective, Frontera, Funky Company, Sambahia, Mario Lavezzi, STADIO, Daniele Fossati, Gang, Alberto Solfrini, Nomadi, Paolo Rossi, Tosca, Vinicio Capossela, VINX, Airto Moreira, Bob Moses, tournée teatrale “Kiss me Jesus” con Andrea Roncato, Samuele Bersani, Bruno Lauzi, Kikkombo Group, Mietta, Spagna, Neffa, Eumir Deodato, Gianni Morandi, Jazz Art Orchestra, Iskra Menarini, GUINGA, Marivaldo Paim.

E’ stato finalista al concorso internazionale sulle percussioni “Perc Fest 2000” insieme a Roberto Rossi, con il quale, unitamente a Felice Del Gaudio, ha pubblicato un metodo edito dalla BMG Ricordi: “La Sezione Ritmica Brasiliana” (comprensivo di CD).

Dal 1997 dirige e coordina l’Accademia Do Ritmo Afroeira, una delle più accreditate “Scuole di Samba” in Italia, con cui ha inciso due CD: AFROEIRA LIVE (2003) e TAMBORES (2007).

www.afroeira.com

 

–  DANZA AFROSSA’ con Carlos Ujhama e la collaborazione di Sara Parisi

Ha come obiettivo quello di far conoscere ai partecipanti il linguaggio dei movimenti urbani di Salvador de Bahia per l’esecuzione di una performance o di una presentazione scenica; la loro evoluzione storica a partire dalle espressioni tradizionali della cultura afro discendente,  per arrivare ai linguaggi popolari e contemporanei. Saranno inoltre esplorati i possibili scambi tra le danze di origine africana e alcuni stili dell’Hip Hop. Attraverso l’analisi della biomeccanica del movimento e della relazione con la musica, l‘obiettivo del lavoro è di svestire il movimento dalla “forma” per focalizzarsi sull’organizzazione di cui il corpo ha bisogno per potersi riappropriare del movimento, per poter essere libero di scegliere come giocare con l’estetica e con la musica.

Carlos Ujhama (Brasile)

Nato nella città di Salvador de Bahia, Ujhama é professore e coreografo di danza popolare e contemporanea, oltre ad essere un discepolo di Mestre King (il creatore della danza moderna nella città di Salvador de Bahia) porta avanti da circa 14 anni una ricerca etnografica sulla diaspora degli afro discendenti nelle Americhe. E’ direttore artistico e coreografo in Brasile della compagnia Afrossà Cia- Contemporânea de Intervençao Urbana, riconosciuta dal Governo di Bahia come espressione popolare e identitaria della danza e della musica Afro-Brasiliana. 
Dopo una serie di lavori realizzati in Europa tra il  2008 e il 2011 nelle città di Bologna, Firenze, Ginevra, Barcellona, Lille, Parigi, Rennes, Amburgo, Londra, Oxford, Brighton, Bristol, Copenhagen, Aarhus, Salonicco e Zakhyntos, si è stabilito nella città di Arezzo, dove porta avanti il progetto di Afrossà in collaborazione con lo Spazio Seme, per la formazione di studenti di arte scenica provenienti da tutto il mondo.

www.afrossa.blogspot.com

 

Sara Parisi (Italia)

Da anni esplora i codici dell’Hip Hop Old School, New Style, House e Dance Hall principalmente in Italia e a Parigi consolidando una linea personale di rielaborazione in stretta relazione con le Danze di origine Africana(Africa Occidentale, afrocubana e afrobrasiliana) approfondite con maestri e coreografi internazionali fra cui Kofi Koko e Achille Acakpo (Benin), Brahima Coulibaly (Mali), Samuel I. Zinsou (Senegal). Diplomata all’Accademia di Arti tradizionali del Mondo IAT GONG (Ge) ha potuto analizzare le relazioni tra tradizione e contemporaneità con Maestri internazionali e teorici della danza. Con l’Associazione CQB realizza progetti culturali e artistici di cooperazione internazionale in Benin e Europa dal 2008 in collaborazione con l’Ass. SONAGNON (Benin) e Ass. CreationEntralacée (Francia):  Dialogues Inévitables che nella sua VII edizione a Genova (2012) ha prodotto lo spettacolo di teatro danza e musica “Du Mythe du Dieu Argent”, direzione artistica F.Pedullà e D.Francesca con artisti provenienti da Benin, Canada, Francia, Italia e Senegal. Membro dell’Axis Syllabus International Research Community, consolidata da Frey Faust, approfondisce lo studio della biomeccanica applicata. Ideatrice ed interprete del solo MoKa LoKa, performance di mimodanza (con A.Piscitelli). Dal 2010 cura la direzione artistica di Cultivando Oportunidade, progetto di coinvolgimento sociale attraverso le arti performative e la formazione in danza, nel Centro Culturale Julia Thomson di Canavieiras – Bahia, Brasile. Info su : www.assocqb.it ; www.axissyllabus.com 

 

–  DANZA CONTACT IMPROVISATION con Bruno Caverna e la collaborazione di Leonardo Lambruschini

La Danza Contact Improvisation è una “non forma” di danza, nata negli USA e che ha radici nell’Aikido, nel Tai-chi e nella Capoeira. Il movimento si basa sulla relazione/contatto tra i corpi e attraverso il dialogo fisico insegna a dare e ricevere peso, accelerazione, forza, caduta. Durante il laboratorio sarà data particolare attenzione alle forme acrobatiche sperimentando nuove forme di movimento in un fluire dinamico attraverso il contatto e l’ascolto con l’altro, grazie alla relazione che la Contact trova con la Capoeira. I partecipanti saranno introdotti in un ambiente accogliente nel quale saranno invitati a interagire e comunicare tra loro, a volte in una situazione dinamica di gruppo e altre volte facendo attività con un singolo partner.

Bruno Caverna (Brasile)

Artista riconosciuto a livello internazionale di danza, insegnante noto per la sua personalità carismatica e cordiale. Ha un vasto background di capoeria, danza contemporanea, acrobatica, contact improvisation e Qi Gong. Nel corso degli ultimi 15 anni ha approfondito la ricerca di questi metodi fino ad integrarli a una comprensione più ampia. Caverna ha sempre rinvigorito la passione per la sua professione con un inevitabile impulso umano di interagine con persone di ogni tipo. Questa unione lo ha spinto a portare avanti numerosi progetti eclettici. E`stato invitato a condividere il suo particolare approccio alla danza nelle maggiori scuole, festival, compagnie d’Europa e Oltreoceano.

http://corpoliquido.com

 

Leonardo Lambruschini (Italia)

Performer e produttore artistico. Insegna Contact Improvisation. Conduce laboratori sperimentali di Movimento e Improvvisazione con persone diversamente abili e non. Co-fondatore di Spazio Seme www.spazioseme.com , società specializzata in produzione artistica, formazione, ricerca e sperimentazione sulle arti in movimento. Co-fondatore del I° Festival Internazionale di Contact Improvisation Italy Contact Fest ad Arezzo (17-23 maggio 2013 www.italycontactfest.com

 

ORARI 

– giovedì 12: 10.30 – 13.00 / 17.00 – 19.00

– venerdì 13: 10.30 – 13.00 / 16.00 – 19.00

sabato 14: 10.30 – 13.00 / 16.00 – 19.00 (con performance finale)

domenica 15: 11.00 – 13.00 / dalle 16.00 improvvisazioni urbane (parata!)

la parata conclusiva – Domenica 15 luglio

Performance itinerante per le vie del centro di Arezzo

Domenica 15 luglio SpazioSeme conclude i quattro giorni di laboratori di Danza Afrossà, di Danza Contact Improvisation e di Percussioni organizzati durante Arezzo Wave Love Festival, con una parata per le vie del centro di Arezzo.

Il primo ritrovo è alle ore 11.00 a SpazioSeme, dove coloro che hanno partecipato ai tre laboratori si riuniscono per preparare la performance itinerante, la cui  partenza è prevista dalla sede di Spazio Seme (Via del Pantano 36) alle ore 16.00.

Il gruppo si sposterà poi danzando e suonando le percussioni per le vie e le piazze del centro della città per arrivare alle 18.00 in Piazza San Francesco per proseguire lì con la musica e l’intrattenimento.

Interverranno alla parata gli insegnanti Patinho Axè, Paolo Caruso, Carlos Ujhama, i partecipanti dei tre laboratori, il progetto Agogo de Prata – espressione popolare e identitaria afrobrasiliana – e chiunque voglia aggiungersi in qualunque momento della giornata.

Per chi vuole, infatti, è possibile unirsi sia la mattina a Spazioseme in via del Pantano 36, sia il pomeriggio direttamente in giro per la città… non sarà difficile trovarci, basterà seguire la musica!

 

COSTI

Per ciascuno dei tre laboratori il costo è di 115 euro (comprensivo del pernotto al campeggio del festival che si trova a 300 metri da SpazioSeme). Per chi si iscrive entro il 30 giugno il costo è di 100 euro.

Durata dei laboratori: 4 giorni  – da giovedì 12 luglio a domenica 15 luglio, per un totale di 15 ore + 1 performance finale di 15 minuti allo Psycho Stage + 1 performance urbana 

 

MODALITA’  D’ ISCRIZIONE (Posti limitati)

E’ possibile eseguire l’iscrizione tramite bonifico bancario o direttamente presso SpazioSeme. L’iscrizione è valida con versamento di 50 euro non rimborsabili in caso di rinuncia.  IBAN: IT89 B061 2014 100C C059 0513691 – intestato a SEME snc

In caso di pagamento tramite bonifico, si dovrà indicare nella causale a quale dei 3 workshop si desidera partecipare e inviare la ricevuta di effettuato pagamento all’indirizzo e-mail info@spazioseme.com.

 

INFO E PRENOTAZIONI

SPAZIOSEME arti in movimento – Via del Pantano 36, Arezzo

www.spazioseme.com – info@spazioseme.com – cell. 3383366049 – Leonardo

 

I workshop si terranno presso SpazioSeme, in Via del Pantano 36 ad Arezzo, a meno di 300 metri dal campeggio del festival (dove sarà possibile alloggiare) e dal Main Stage.
I LUOGHI DEL FESTIVAL

 http://www.arezzowave.com

© Seme snc | Via del Pantano, 36 | 52100 Arezzo | Tel. 0575.1827337 | Cell. 338.3366049 | info@spazioseme.com | P.IVA 02100400510
Cookie policy